La regione del Ladakh è sicuramente una delle zone più spettacolari dell’India. Situata nell’estremo nord ovest del paese, nella parte orientale dello stato del Kashmir, è un vero e proprio paradiso per gli amanti della montagna. Sia che siate alla ricerca di paesaggi mozzafiato o trekking spettacolari, sia che vogliate fare un  tuffo nella più autentica cultura buddista tra monasteri millenari e una popolazione pronta ad accogliervi con sorriso e ospitalità, beh, questo è il posto ideale per voi.

Esistono sostanzialmente due alternative per arrivare in Ladakh, aereo o strada, dato che la regione è collegata al resto dell’India dall’Aeroporto di Leh o da una strada che corre da Manali per più d 400 chilometri in mezzo alle montagne. Ecco quindi un dettaglio delle diverse opzioni che avete a disposizione per arrivare a Leh partendo da Delhi, come sempre con un occhio al portafoglio!

 

Aereo

L’aeroporto di Leh è collegato a Delhi con numerosi voli giornalieri. Il costo del biglietto per una tratta di solito si aggira intorno ai 90 euro, anche se i prezzi oscilano notevolmente aumentando durante l’alta stagione. E’ possibile anche prenotare un volo di ritorno direttamente in una delle numerose agenzie di Leh e, se si è fortunati, si possono trovare anche alcune offerte a prezzi leggermente più vantaggiosi.

Un’alternativa al volo Delhi-Leh può essere quello Delhi-Srinagar, la capitale del Kashmir. E’ vero che Leh e Srinagar distano più di 400km e che il bus pubblico (bus giornaliero, costo circa 15 euro) impiega circa 24 ore per compiere il tragitto, ma per qualche motivo i voli da e per Srinagar sono super economici e si trovano facilmente biglietti a meno di 40 euro a tratta, ma spesso anche a meno di 30! Insomma se avete tempo e magari volete vedere anche un’altra zona oltre al Ladakh, volare a Srinagar e continuare verso Leh può essere un’alternativa interessante.

Attenzione che la situazione politica in Kashmir è spesso instabile e può capitare che vengano imposti dei coprifuoco di qualche giorno o che la zona venga addirittura chiusa ai turisti. Consiglio un giro veloce su google news digitando semplicemente la parola Srinagar prima di prenotare, in modo tale da avere un’idea della situazione attuale.

Considerate infine anche la possibilità un andata Delhi-Leh e un ritorno da Srinagar o viceversa per un tour spettacolare nel nord-ovest indiano.

Anche Manali è collegata a Leh, con il vicino aeroporto di Kullu. A mio avviso però non esiste un motivo valido per volare a Manali e proseguire poi in pullman.

Bus

Il bus è il mezzo più economico per raggiungere il Ladakh. Se vi trovate a Delhi avete diverse opzioni per raggiungere Leh. Sicuramente raggiungere il Ladakh in aereo è molto più veloce e confortevole, ma percorrere i 490km della Leh-Manali Higway, una delle strade più spettacolari del mondo che attraversa tre passi a oltre 5000 metri, è un esperienza incredibile. Attenzione che la strada è aperta per pochi mesi all’anno, solitamente in quelli di maggior flusso turistico in Ladakh, da giugno a fine agosto. In inverno le abbondanti nevicate rendono i passi impraticabili e se volete raggiungere il Ladakh in primavera informatevi bene sulla situazione stradale prima di scegliere il bus come mezzo di trasporto.

Bus Privati

Numerose agenzie di Delhi organizzano bus o minibus privati che dalla capitale dell’India vi porteranno direttamente in Ladakh. La maggior parte di questi bus fa una sosta intermedia per la notte e ci vogliono circa un paio di giorni di viaggio per compiere il tragitto. I prezzi di questi bus sono piuttosto alti e si arriva a pagare anche 60 o 70 euro per la tratta. Non essendoci tariffe fisse dovrete naturalmente contrattare e riuscire a strappare il prezzo migliore.

Se vi trovate a Manali invece potrete trovare facilmente bus privati o jeep organizzate da agenzie che per 30 o 40 euro vi porteranno a Leh in circa una ventina di ore. Molti di questi mezzi partono intorno alla mezzanotte per arrivare a destinazione nel tardo pomeriggio del giorno successivo.

Il mio consiglio è di evitare di viaggiare la notte nella seconda tratta di strada da Keylong a Leh, perché vi perdereste panorami stupendi. Per questo partire la Sera tardi da Keylong è un’ottima alternativa e vi permette di viaggiare in pieno giorno nel tratto di strada più spettacolare.

Bus Pubblici

Non esistono un bus pubblici che coprono la tratta Delhi-Leh, e così per raggiungere il Ladakh dalla capitale indiana bisogna cambiare almeno tre bus, per un totale di circa tre giorni di viaggio, ma con il vantaggio di una spesa di meno di 25 euro.

La tratta più veloce è la Delhi-Manali-Keylong-Leh. Di bus che da Delhi arrivano a Manali ce ne sono un’infinità, pubblici e turistici, ad ogni ora del giorno e della notte, e basta dare un occhio su RedBus o Justdial per farsi un idea. Il bus pubblico costa intorno alle 650 rupie (8,5€) e parte dalla stazione di Kashmiri Gate, vicino all’omonima fermata della metro, mentre per un bus turistico si arriva a spendere 1000 o 1500 rupie (13-20€).

Da Manali si prosegue poi verso Keylong con uno dei diversi bus che partono durante la mattinata. La prima corsa è alle 4 del mattino, poi alle 5 e ve ne sono altre fino a mezzogiorno. Per sicurezza potete chiedere informazioni sugli orari alla stazione in centro a Manali Il costo del biglietto è di circa 300 rupie e il viaggio dura intorno alle sei o sette ore.

Da Keylong ogni mattina prima dell’alba parte un bus per Leh. La tratta dura circa 15 ore e il costo del biglietto è intorno alle 600 rupie. Solitamente si arriva a Keylong nel pomeriggio, si pernotta qui e la mattina successiva si prosegue verso Leh.

Treno

Non esiste una rete ferroviaria in Ladakh e nemmeno in gran parte nell’Himachal Pradesh, quindi raggiungere Leh in treno è impossibile. Chi ha tempo e voglia di avventurarsi su un percorso diverso potrebbe pensare di raggiungere Shimla (capitale dell’Himachal Pradesh), in treno e continuare verso nord passando da Kaza e attraversando la valle di Spiti in pullman fino ad arrivare a Keylong. Il percorso è davvero stupendo e servito da bus pubblici, ma considerate almeno una settimana di viaggio, sperando sempre che la valle di Spiti sia transitabile e non vi siano problemi sul Kunzum La Pass, che capita chiuda per le pessime condizioni del fondo stradale.

Stesso discorso si può fare per Jammu, capitale del Kashmir, che può essere raggiunta in treno e da li si può continuare in bus passando per Srinagar e proseguendo poi per Leh.

Comunque, se il vostro intento è quello di raggiungere il Ladakh e il tempo a disposizione non è molto vi sconsiglio queste due opzioni.

Moto

Una divertente alternativa per raggiungere il Ladakh può essere quella di noleggiare una moto a Delhi o a Manali e costruirvi un viaggio su misura non dovendo dipendere dai mezzi pubblici e potendosi spostare totalmente in autonomia. Sicuramente percorrere la Highway Manali-Leh in moto è un esperienza che da sola vale il viaggio intero e una volta arrivati a Leh potrete poi esplorare gran parte del Ladakh come preferite. Considerate che a meno di voler guidare per venti ore di fila ci vogliono due o meglio tre giorni per raggiungere Leh da Manali e altri due giorni per tornare a Leh.

A mio avviso l’alternativa migliore è noleggiare una moto a Manali per 15 giorni, proseguire verso nord fino a Leh, godersi il Ladakh e tornare indietro, magari facendo un salto nella valle di Spiti.

Le moto a noleggio sono tutte Royal Enfield e il costo per un mezzo di cilindrata 500cc (sconsiglio la 350, anche se costa qualcosa di meno, sopratutto se siete in due) costa dalle 1300 alle 1500 al giorno, ma per periodi più lunghi si può ottenere un po’di sconto. La benzina costa intorno ai 90 centesimi al litro e la Enfield viaggia intorno ai 25km/L. Il prezzo non è indifferente, e solo di noleggio moto per 15 giorni si spendono più di 250 euro, ma se l’alternativa è il volo Delhi-Leh e gli almeno 150 euro per andata e ritorno, e magari siete anche in due, la moto può essere addirittura un alternativa più economica.

Bici

Perché no?! Partire da Manali in bici e raggiungere Leh potrebbe essere un esperienza incredibile. C’è chi compie il percorso in sei o sette giorni ma è meglio considerarne almeno otto o nove. Considerate che sono più di 400 chilometri di strada a un altitudine media di più di 4000m e con diversi passi da superare tra i 4000 e i 5000m. In teoria non dovreste aver bisogno della tenda e potrete trovare ospitalità negli accampamenti a bordo strada: baracche che fungono da autogrill in cui potrete trovare cibo e un letto. Attenzione, non sottovalutate il tragitto perché richiede un’ottima preparazione fisica!

Mini guida pratica al Ladakh
Come pianificare un trekking nella regione dell'Annapurna (con budget ridotto!)

Comments

comments